giovedì 2 marzo 2017

“NUORO ED IL SUO (IRRILEVANTE) PESO POLITICO”.


Grenaches du Monde è un concorso internazionale riservato ai vini prodotti dal vitigno noto nel mondo con varie denominazioni: Cannonau, Grenache appunto, e via dicendo.
La quinta edizione di questo importante evento ha avuto luogo, pochi giorni fa, proprio in Sardegna. Ed essendo le produzioni di Cannonau concentrate (per il 70%) nel Nuorese ed in Ogliastra, ci si aspettava che il capoluogo barbaricino avesse un ruolo-chiave in seno all'organizzazione ed allo svolgimento della kermesse.
Nulla di più lontano dalla (dura) realtà dei fatti: a parte una fugace visita ai vitigni delle vallate di Oddoene, gran parte della manifestazione si è svolta tra Alghero (che ha ospitato l'inaugurazione) e Cagliari (dove si è conclusa).
Tra le inevitabili e sacrosante polemiche, il sindaco di Nuoro Soddu si è limitato a dire di aver fatto il possibile affinché Nuoro avesse un ruolo chiave nella manifestazione.
Nulla di straordinario, insomma. Ma anche la Regione non ha fatto la sua parte: molti consiglieri (polemici solo a intermittenza) hanno rilasciato dichiarazioni sarcastiche, ma nessuno di loro ha attaccato direttamente la Giunta Pigliaru, che poteva e doveva fare di più per tentare un cambiamento d'itinerario.
Tenendo conto che i politici, quando e se vogliono, hanno il potere di incidere, e se nemmeno le pressioni della Camera di commercio nuorese sono valse a qualcosa, è evidente che il capoluogo barbaricino è stato tagliato fuori da un tacito accordo fra vere e proprie lobbies (le influentissime cantine sociali isolane, che casualmente hanno sede ad Alghero e Cagliari... ).
Una banale questione di campanile, insomma, ha escluso e penalizzato Nuoro e l'Ogliastra, da sempre prive di sponde politiche.
Ennesima fregatura ed ennesimo indotto perduto.

A cura della Federazione Provinciale di Forza Nuova Nuoro.

Per informazioni:
Email: nuoro@forzanuova.info 
Tel. 371.3550647
Facebook: Forza Nuova Nuoro
Sito: www.forzanuovasardegna.info