mercoledì 23 marzo 2016

“IL FUTURO “DESERTICO” DEL NORD SARDEGNA”.


Continua la politica di desertificazione e di abbandono del nord Sardegna (questa volta Logudoro e Goceano), operata dal governo nazionale nell'indifferenza delle istituzioni regionali.
Il primo caso, non molti mesi fa, è stato quello della vociferata riduzione del distaccamento di Polizia Stradale di Ozieri e del suo accorpamento con quello di Tempio, che si è sommata ad una forte riduzione della presenza dell’Arma dei Carabinieri in zone ancora con gravi problemi di criminalità.
L’ultimo caso, invece, è quello della chiusura della Scuola di polizia a cavallo di Burgos, penalizzata dalla revisione della spesa operata dal Ministero dell’Interno a favore della struttura gemella di Ladispoli.
Di fronte a questa decisione, che circolava ormai da mesi, ci si sarebbe aspettato un minimo accenno di intervento o almeno un certo interessamento da parte della Regione, che solo qualche tempo fa aveva dato ampie rassicurazioni ai rappresentanti del Goceano in merito alla volontà di voler scongiurare la soppressione di una istituzione nata anni fa sotto i migliori auspici, che doveva essere fonte di sviluppo, lavoro e, soprattutto, sicurezza.
Risultato: molte parole al vento ed ennesimo colpo di scure di una spending review, che solo in Sardegna non conosce quelle deroghe o dilazioni spesso accordate ad altri amministratori/elettori.
L‘assessore regionale alla Programmazione, Raffaele Paci, si è limitato a discutere con gli amministratori goceanini di una possibile riqualificazione della struttura con un eventuale interessamento dei privati nella gestione, ma si tratta ovviamente dell’ennesima presa in giro per i cittadini e di un ulteriore arretramento dello Stato nel presidio del territorio: gli unici che beneficeranno di tutto questo saranno gli speculatori, ansiosi di sfruttare un complesso edilizio in ottimo stato, e i criminali, che potranno godere di una maggiore impunità.
Il tutto con buona pace degli onesti e di quelle decine di disoccupati locali che, con l’apertura della scuola di polizia, speravano di poter evitare di ingrossare le fila dell’emigrazione. 

A cura della Federazione Provinciale di Forza Nuova Sassari. 

Per informazioni: 

Email: sassari@forzanuova.info 
Tel. 346.8334473 
Sito: www.forzanuovasardegna.info
Facebook: Forza Nuova Sassari