giovedì 25 febbraio 2016

“MARE - NON PIU’ - NOSTRUM”.



Dopo aver sacrificato senza tanti complimenti risparmiatori, esodati e pensionati, Renzi ora sacrifica anche i confini d’Italia, cedendo alla Francia molti chilometri quadrati di acque territoriali.
Lo spazio di mare interessato da questo mercanteggiamento, di cui si è scoperto solo recentemente grazie al deputato Mauro Pili e ad alcuni pescatori fermati dai francesi, è quello della Liguria e di un ampio tratto di mare sardo al largo della Corsica.
Il cambio di confini, declassato a semplice “rettifica” da parte dell’invisibile ministro degli Esteri Paolo Gentiloni, non avrebbe suscitato tante polemiche se non si trattasse di zone estremamente pescose per le marinerie liguri e sarde.
C’è da dire, inoltre, che le regioni interessate non sono state minimamente coinvolte nelle trattative con i francesi.
Per la Sardegna si tratta dell’ennesimo schiaffo che subisce non solo alla sua tanto sbandierata autonomia e sovranità, ma anche alla sua economia ittica, visto che le zone di mare passate alla Francia sono tra le più pescose.
L’amministrazione regionale, finora, non ha rilasciato nessuna dichiarazione in merito a quanto avvenuto al largo delle nostre coste, non ha attivato nessun canale istituzionale per chiedere spiegazioni o pretendere risarcimenti economici da un governo spacciato per “amico”, ma che finora ha dimostrato di essere solo approssimativo e dilettantesco del tutto nemico dei sardi.
La giunta Pigliaru dimostra ancora una volta di essere un’amministrazione inadeguata, sbeffeggiata e ignorata dal governo nazionale, sempre più incapace di perseguire gli interessi dei sardi.
Gli abitanti del nord Sardegna stanno ricevendo sempre meno tutele da parte di una Regione, vista ogni giorno di più come una lontana matrigna e questo non fa altro che aumentare il divario tra il nord e il sud dell‘Isola: la moria di vaste aree un tempo tra le più produttive e l‘emorragia di forza lavoro, costretta ad emigrare all?estero per poter sopravvivere.

A cura della Federazione Provinciale di Forza Nuova Sassari. 

Per informazioni: 

Email: sassari@forzanuova.info 
Tel. 346.8334473 
Sito: www.forzanuovasardegna.info
Facebook: Forza Nuova Sassari