giovedì 28 gennaio 2016

“FAI LA COSA GIUSTA: SOSTIENI FORZA NUOVA IN SARDEGNA”.






Sono ora attivi i nuovi indirizzi e-mail delle Federazioni Provinciali di Forza Nuova in Sardegna:
- cagliari@forzanuova.info
- sassari@forzanuova.info
- nuoro@forzanuova.info 

“ASINARA: UN‘ISOLA CONTESA”.


Il sindaco di Porto Torres ci riprova: dopo aver scatenato l’opposizione dei propri cittadini, infuriati per il mandato concesso ad Equitalia SpA per la riscossione dei tributi comunali, di recente ha deciso di scatenare la “guerra delle tariffe” con il vicino comune di Stintino.
L’occasione dello scontro è stata data dalla decisione del sindaco grillino di istituire una tassa di due euro da far pagare a chi sbarca sull’Asinara e che graverebbe su chi non è residente a Porto Torres e per chi non parte dal porto turritano.
L’isola-parco, infatti, dal punto di vista amministrativo appartiene al comune di Porto Torres, ma può essere raggiunta anche da Stintino, i cui abitanti sono i discendenti storici dei pescatori che risiedevano sull’isola fino all’istituzione del carcere di massima sicurezza.
È chiaro che questa decisione, molto campanilistica e poco lungimirante, provocherebbe un rilevante danno economico a Stintino e non favorirebbe certo né l’interesse generale né lo sviluppo del territorio, in quanto il centro turistico sarebbe costretto a sopportare il flusso turistico diretto al parco senza averne un ritorno economico adeguato: i turisti, infatti, partirebbero soprattutto dal porto turritano e ciò penalizzerebbe le sorti di tante famiglie stintinesi, che campano quasi esclusivamente di turismo estivo.
Ancora una volta, invece di mettere in atto una politica di lungo respiro in grado di favorire lo sviluppo armonico di un territorio ricco di bellezze naturalistiche e luoghi d’interesse storico, si preferisce inseguire l’interesse particolaristico, legato semplicemente a necessità di bilancio, che vedono nel turista non un ospite gradito e da “coccolare” il più possibile, ma solo una fonte di reddito.
Finché non cambierà la mentalità di certi amministratori pubblici sarà molto difficile fare in modo che il turismo rappresenti una risorsa economica sfruttabile tutto l’anno, e ciò anche alla luce della riduzione dei collegamenti aerei e navali con i quali il nord Sardegna si trova a dover fare pesantemente i conti con la crisi di Meridiana, la fuga di Ryanair ed il monopolio dell’armatore della Moby Lines Vincenzo Onorato, incontrastato signore dei mari sardi dopo l’acquisizione della Tirrenia.

A cura della Federazione Provinciale di Forza Nuova Sassari. 

Per informazioni: 

Email: sassari@forzanuova.info 
Tel. 346.8334473 
Sito: www.forzanuovasardegna.info
Facebook: Forza Nuova Sassari