sabato 1 agosto 2015

“ABUSIVI “SI'” ED ABUSIVI “NO”: LE DUE FACCE DELLA LEGGE.”


Mentre la politica nazionale è impegnata a cercare una sistemazione per gli immigrati, a Cagliari si cerca con la forza di buttare in mezzo alla strada numerose famiglie che vivono a Medau su Cramu.
Dopo trent'anni di burocrazia, quando tutto sembrava ormai chiarito, l'amministrazione Zedda ha fatto eseguire l'ordinanza di sgombero richiesta un anno fa e che pendeva (forse ingiustamente, la vicenda giuridica non è ancora terminata) su alcune abitazioni del quartiere cagliaritano di Medau su Cramu, dove abitano famiglie con bambini e anziani, da un giorno all'altro senza casa e senza molte spiegazioni.
Questa vena legalitaria nei confronti delle famiglie “abusive” di Medau su Cramu da parte del Comune, così come il pugno di ferro verso i tentativi di occupazione di case a S. Elia ed in altri quartieri da parte di famiglie disagiate, si esauriscono però quando si tratta degli “studenti” occupanti ed anti-fascisti di “Sa Domu”, che hanno trasformato in pieno quartiere Castello una scuola elementare in un centro sociale, con il “bonus” di tutte le spese relative alle utenze a carico della collettività.
Accade oggi in Italia che, quando si parla di immigrazione, la politica e le istituzioni si impegnano giorno e notte per trovare soluzioni, a volte non proprio logiche (come il caso di Valledoria), in altri casi ai limiti della legalità (come nei casi di associazioni e cooperative di dubbia origine lautamente foraggiate, che diverse inchieste della magistratura hanno smascherato), invece, quando si parla di cittadini italiani, la politica e le istituzioni non perdono tempo ad umiliarli ed a mettere in atto con la forza ogni virgola di ogni legge.

A cura della Federazione Provinciale di Forza Nuova Cagliari.

Per informazioni:
Email: fn-cagliari@email.it
Tel. 380.7181332
Sito: www.forzanuovasardegna.info
Facebook: Forza Nuova Cagliari