sabato 29 novembre 2014

"ALLUVIONE, UN ANNO DOPO"

Esattamente un anno fa, noi Sardi assistevamo, impotenti ed inermi, ad una terribile alluvione. 
Milioni di euro di danni, ma soprattutto diciotto morti (più un disperso, il cui corpo non è stato ancora ritrovato).
A seguire, i soliti, tardivi pietismi, cui si aggiungeva l'odiosa pratica, tutta italiana, dello scaricabarile: tuttora non sappiamo esattamente chi siano i responsabili per tutto ciò che è avvenuto.
Per capirlo, basta dare un'occhiata al Codice penale: nell'ordinamento italiano, la nozione giuridica di “colpa” fa esplicito riferimento ad atteggiamenti di negligenza, imprudenza ed imperizia.
A prescindere della violenza degli agenti atmosferici, infatti, le responsabilità di Comuni sardi e Governo centrale sono evidenti.
Cementificazione selvaggia ed anarcoide (consentita da svariati condoni edilizi), scarsa ed inadeguata manutenzione del territorio, mancata solerzia nel dare l'allarme alla popolazione civile...nulla di tutto ciò è piovuto dal cielo (l'acqua sì, ma non basta a spiegare un disastro di tale portata).
Ciò che sconcerta maggiormente, in questo clima surreale, è il menefreghismo totale del Governo Renzi: il Sindaco di Orosei, Franco Mula, ha sottolineato che dei 200 milioni di euro promessi, in Sardegna ne sono arrivati appena 20.
Dal canto suo, la Croce Rossa Italiana si era assunta l'onere di avviare una raccolta fondi (arrivando alla ragguardevole somma di 5 milioni di euro): peccato che la pubblicazione del bando che distribuisce quelle risorse sia stata effettuata solo pochi giorni fa, il che significa che per avere accesso a quei soldi bisognerà attendere altro tempo.
D'altronde, per rimettere in sesto il ponte di Oloè, crollato proprio durante l'alluvione (crollo in cui aveva perso la vita il poliziotto Luca Tanzi), sono passati addirittura 8 mesi, a causa del ritardo del Genio Civile nel rilasciare le autorizzazioni.
Insomma, sempre la solita storia: la famigerata burocrazia elefantiaca, vero marchio di fabbrica italiano, rende ancor più inefficiente un Governo già di per sé imbarazzante.
E alla fine paghiamo sempre noi cittadini.

A cura della Federazione Provinciale di Forza Nuova Nuoro.
 
Per informazioni:
Email: fn-nuoro@email.it
Tel. 333.8281517   
Facebook: Forza Nuova Sardegna
 

Sito: www.forzanuovasardegna.info