domenica 7 luglio 2013

“C'E' BISOGNO DELL'ORGOGLIO OMOSESSUALE?”

 In questi giorni anche a Cagliari è andata in scena la manifestazione per i diritti civili degli omosessuali: il "Gay Pride".
Guardando le pittoresche immagini dell'evento, è pacifico che sia stata, più che una marcia per i diritti civili un'ostentazione di banalità e slogan del "mondo gay", tra natiche in vista, blasfemia ed oscenità varie.
Risulta difficile capire in che modo una sfilata del genere possa "decostruire gli stereotipi etero normativi", come dichiarato dagli organizzatori del "Cagliari Pride".
Ma esiste realmente l'urgenza della riparazione di un ipotetico vulnus, subito dagli omosessuali, in materia di diritti civili?
Analizzando bene la questione, assolutamente no; infatti ad oggi siamo davanti ad una realtà in cui un omosessuale dichiarato viene trattato con lo stesso riguardo da pubbliche amministrazioni, aziende, mass media ed istituzioni.
E' significativo il fatto che nell'Europa dominata dalle banche e dilaniata dalla crisi, dove la sovranità nazionale è sempre meno forte, si apra alle nozze gay e che i "paladini" dei cosiddetti diritti civili siano gli stessi che rimangono drammaticamente e costantemente silenziosi di fronte all’urgenza di dare una mano alle famiglie naturali.
Famiglie che ogni giorno costituiscono e costruiscono la parte sana di ogni paese, curano i propri figli e li preparano ad essere cittadini di domani, assistono i propri anziani e disabili, garantiscono la coesione sociale, subiscono sistematicamente un fisco che penalizza i carichi familiari.
Per Forza Nuova così come per tanti italiani l'unica famiglia che va difesa è la famiglia tradizionale, fondata sul matrimonio tra uomo e donna, che si configura come centro e fondamento della comunità nazionale.

A cura della Federazione Provinciale di Forza Nuova Cagliari.


Per informazioni: 
Email: fn-cagliari@email.it 
Tel. 380.7181332 
Sito: www.forzanuovasardegna.info
Facebook: Forza Nuova Cagliari