sabato 13 aprile 2013

"ESTREMO ORIENTE: TRA STRATEGIE DIPLOMATICHE E VENTI DI GUERRA"


Aggiornamento sul fronte Nord Corea del 12.04.2013:

Secondo quanto cita l’Agenzia di stampa Nord Coreana "KCNA", la Corea del Nord è pronta a scatenare una rappresaglia nucleare sul Giappone in caso di conflitto nella penisola Coreana.
L’Agenzia fa sapere che è provocatoria l’affermazione Giapponese di poter intercettare un missile Nord Koreano, se ciò accadesse Tokyo sarebbe consumata dalle fiamme nucleari.
Secondo la stessa Agenzia: "Il Giappone deve rinsavire e comportarsi come si deve, Egli è sempre nel mirino del nostro esercito rivoluzionario, alla minima mossa la scintilla della guerra lo raggiungerà per primo".
Il Giappone ha replicato dicendosi pronto a rispondere a qualsiasi scenario, John Kerry in visita in Corea, afferma che “se necessario gli U.S.A. difenderanno gli alleati dalla minaccia Nord Coreana” e che comunque" è disposto ad un dialogo qualora la Corea del Nord intraprenda la strada della ragionevolezza."
Stessa linea seguita anche dalla Corea del Sud.
Tra l’altro il 15 aprile è l’anniversario della nascita di Kim il Sung e secondo alcuni analisti potrebbe essere la data dell’attacco missilistico Nord Coreano. 

Notizia sul fronte Nord Corea del 06.04.2013:

Fonti Iraniane annunciano Sostegno alla Corea Del Nord.
Fonti Iraniane hanno riferito che l’esercito dell’Iran sostiene la Corea del Nord.
Il Generale Jazeri ha affermato all’inizio di Aprile  che la Corea del Nord non può fare altro che reagire alle politiche distruttive portate avanti dagli Stati Uniti.
La radice dei problemi Coreani è da riscontrarsi nella presenza U.S.A nell’Area e la situazione attuale dimostra come gli organismi Internazionali siano incapaci di tutelare la pace nel mondo.
Anche la Mongolia è preoccupata dell’evolversi della situazione Nord Coreana.
I rapporti fra i due paesi sono sinora sempre stati cordiali, i due paesi hanno firmato importanti accordi di
cooperazione economica.
Le autorità mongole stanno compiendo un importante attività diplomatica avvicinando fra loro nemici storici: Cina, Corea Del Sud, Stati Uniti, Russia.
Pyongyang ospita le rappresentanze diplomatiche dei seguenti Paesi: Confederazione Elvetica, Cina, Russia, Germania, Polonia, Gran Bretagna, Svezia, Mongolia, India, Repubblica Ceka, Bulgaria, Romania, Iran, Brasile, Eritrea, Egitto, Cuba, Indonesia, Iran, Siria, Laos, Vietnam, Pakistan, Nigeria, Malesia, Palestina e Cambogia. 

A cura di A. Cerina Dini
  
Per informazioni: 
Email: sardegna@forzanuova.org 
Tel. 380.7181332 
Sito: www.forzanuovasardegna.info
Facebook: Forza Nuova Sardegna