giovedì 21 giugno 2012

"FORZA NUOVA: NO GAY PRIDE A CAGLIARI, IN SARDEGNA, IN ITALIA"

La data, 30 giugno 2012, è stata scelta da tempo e l'evento gode persino del patrocinio della Provincia e del Comune di Cagliari: stiamo parlando del famosissimo “orgoglio gay” o sarebbe meglio chiamarlo “fierezza omosessuale”, come concetto opposto alla vergogna, conosciuto ai più come “gay pride”.
Sabato, infatti, Cagliari e più precisamente il lungomare Poetto sarà attraversato dalla “gay pride parade” la marcia dell'orgoglio gay, che mantiene in vita la memoria dei moti di Stonewall, serie di violenti scontri fra gli omosessuali e la polizia di New York iniziati nel bar “Stonewall Inn” nel 1969.
L’organizzazione è a cura dell’ARC (sigla di associazione culturale gay lesbica bisessuale transgender Cagliari) insieme ad altre associazioni e singole persone e comprende un periodo fitto di appuntamenti ed incontri della durata di 40 giorni e chiamato con una leggerezza irrispettosa “Queeresima”: il quarantesimo giorno è dedicato proprio alla “parata della fierezza gay”.
La Quaresima cristiana, quella vera, quella realmente esistita è il periodo che precede la celebrazione della Pasqua che è il culmine delle festività cristiane: ricorda, inoltre, i 40 giorni trascorsi da Gesù nel deserto dopo il suo battesimo nel Giordano e prima del suo ministero pubblico.
Pertanto la Quaresima è quel tempo liturgico durante il quale il cristiano si dispone, attraverso un cammino di conversione e purificazione, a vivere in pienezza il mistero della risurrezione di Cristo nella sua memoria annuale.
Fatta questa introduzione, Forza Nuova pone una riflessione a tutti i cagliaritani ed a tutti i cittadini di buon senso: “Come può “la parata della fierezza gay” avere per titolo “Queeresima”, alludendo e sbeffeggiando la Quaresima? Riteniamo che questa sia un’offesa non solo per i cristiani, ma anche per tutti coloro i quali oggi credono ancora nella sacralità della vita, della famiglia e della tradizione e quotidianamente lottano contro mille problemi economici per difenderla.
Nelle altre città d’Italia e d’Europa questo genere di manifestazione è degenerato in pagliacciate di cattivo gusto e anti-clericali, avendo come obbiettivo finale ben altre rivendicazioni: il riconoscimento dei matrimoni e delle adozioni per gli omosessuali. 
Forza Nuova da sempre è contro queste aberrazioni e Forza Nuova sarà l’ultimo baluardo e l’avanguardia di riscossa della parte sana della Nazione”.

Per informazioni:
Email: fn-cagliari@email.it - sardegna@forzanuova.org
Tel. 380.7181332
Sito: www.forzanuovasardegna.blogspot.it
Facebook: Forza Nuova Sardegna 

mercoledì 20 giugno 2012

"FORZA NUOVA: STOP IMMIGRAZIONE AD ORISTANO"

A pochi giorni dalla conclusione della campagna elettorale di Forza Nuova ad Oristano, incentrata con determinazione sul tema della sicurezza e dell'immigrazione, un episodio di cronaca nera recente, che coinvolge immigrati, ripropone la questione con estrema attualità.
Il rischio che la città perda il suo primato di tranquillità e ordine pubblico diventa reale e concreto, se non si governa il fenomeno migratorio, così come accade già in altre parti della Sardegna e dell'Italia.
Forza Nuova quindi rilancia l'allarme e continuerà a vigiliare e mobilitarsi, affinchè questo episodio resti isolato e non il primo di una lunga serie, per il bene di Oristano e degli oristanesi.

Per informazioni:
Email: fn-oristano@email.it
Tel. 328.1432656
Facebook: Forza Nuova Oristano

giovedì 14 giugno 2012

“CASE AI ROM A CAGLIARI: CONTINUA LA CAMPAGNA DI FORZA NUOVA”





In questi giorni è tornato di scottante attualità nella politica cittadina l’argomento case ai rom: da una recentissima inchiesta giornalistica in tv risulterebbe che gli stessi rom, destinatari del programma di “inclusione sociale” del comune di Cagliari, non vogliano le case con giardino promesse loro dall’amministrazione Zedda, in cambio dello sgombero imminente del campo sulla 554.
Con maggiore senso di responsabilità della giunta comunale, rappresentanti della comunità rom hanno dichiarato che queste abitazioni debbano essere assegnate ai sardi, richiedendo per sè un’area attrezzata da adibire a campo, rispettando così le stesse usanze e tradizioni nomadi.
“Queste dichiarazioni ci fanno capire che la trattativa comune-rom per affrontare il problema dello stato di degrado del campo, tanto vantata nelle scorse settimane, sia stata fallimentare” - dichiara Gino Melis, coordinatore regionale di Forza Nuova per la Sardegna. “Anche sul programma di “inclusione sociale” è giusto fare chiarezza: è vero che si tratta di fondi messi a disposizione dell’Unione Europea per i rom, ma questi fondi vengono dalle tasse pagate dagli europei, dagli italiani e dai sardi, che non si trasformano in progetti a favore di europei, italiani e sardi. La priorità in questo momento di crisi è la nostra gente. Forza Nuova sarà portavoce del dissenso crescente dei cagliaritani su questo tema”.
Per dare visibilità alla propria posizione, i militanti forzanovisti hanno affisso a Cagliari lo striscione “CAGLIARITANO ZEDDA TI HA DIMENTICATO – PRIMA VIENE IL ROM E L’IMMIGRATO”.

Per informazioni:
Email: fn-cagliari@email.it - sardegna@forzanuova.org
Tel. 380.7181332
Sito: www.forzanuovasardegna.blogspot.it
Facebook: Forza Nuova Sardegna 


lunedì 11 giugno 2012

"ELEZIONI COMUNALI 2012 A ORISTANO: FORZA NUOVA DOPO IL VOTO"


Il Coordinamento Regionale di Forza Nuova, in merito al risultato delle elezioni comunali di Oristano del 10 e 11 giugno 2012, ringrazia tutti i cittadini oristanesi che hanno votato la lista di FN, il suo candidato sindaco Francesco Porceddu ed i suoi candidati consiglieri.
Forza Nuova raccoglie circa lo 0.63% delle preferenze, lontana dalla soglia per entrare in consiglio comunale; questo risultato può essere confrontato solo con il voto alle elezioni politiche del 2008, in cui FN a Oristano città prese lo 0.2% dei voti.
Se dal punto di vista numerico queste votazioni non sono soddisfacenti, dal punto di vista politico FN ottiene importanti risultati: